I tessuti della camicia

Tessuti per camicia uomo: cosa sapere

Imparare a riconoscere i tessuti per camicia uomo è il primo passo verso un acquisto consapevole e pienamente soddisfacente e il primo elemento da conoscere e giudicare è senz’altro la materia prima.

IL TESSUTO

Il cotone è la fibra vegetale con cui viene confezionata la quasi totalità delle camicie da uomo, poiché le sue caratteristiche organiche lo rendono particolarmente adatto a essere indossato a contatto con la pelle anche per tutta la giornata: è naturale, leggero, lascia traspirare la pelle, si tinge con facilità, è in grado di sopportare numerosi lavaggi e tiene bene la tinta.

In pratica, il cotone è una fibra molto versatile, robusta, morbida e adatta a diverse lavorazioni.

I filati si distinguono per titolo e dimensione: il titolo  è il termine usato per definire il numero dei fili per centimetro quadrato di tessuto ed è dato dalla combinazione di fili verticali, (ordito) e di fili orizzontali (trama). La dimensione del filato si riferisce allo spessore dei fili e il numero più elevato indica un filato più fine. I filati più fini possono essere fatti soltanto con una fibra lunga di cotone di alta qualità. Più è fine il filato, più alto è il suo titolo e, generalmente, per una camicia di qualità è compreso fra 80 e 170.

Il tessuti per camicia uomo migliori per una camicia da uomo classica sono di cotone doppio ritorto, una particolare lavorazione in cui i fili di cotone vengono attorcigliati a due a due su loro stessi per garantire morbidezza, lucentezza e consistenza alla trama del tessuto.

Ecco alcune classificazioni, che si trovano nella descrizione dei tessuti e che permettono di scegliere il migliore per ogni stagione e occasione:

Fil-a-Fil: è un tessuto leggero, adatto a tutte le stagioni e adatto sia per camicie sportive, sia formali;

 

Tessuto Fil a Fil

Twill: è un tessuto adatto a tutte le stagioni, caratterizzato da una leggera trama diagonale che può essere più o meno evidente.

 

Twill

Oxford: è un particolare tessuto caratterizzato dal rapporto fra l’ordito e la trama e che prevede un filo di trama ogni due di ordito.
Ci sono tre tipi di Oxford, fine, medio e pesante, che differiscono per la grana della trama e per il peso del tessuto. Particolarmente indicato per le camicie button down, si riconosce dalla grana visibile caratterizzata dal tipico puntino a rilievo.

 

Oxford

Giro Inglese:
 Caratterizzato dalla trama che alterna fili bianchi con fili colorati. Particolarmente leggero e traspirante, adatto a camicie estive o sahariane.

 

Giro Inglese